Sala Baganza, tra boschi, storia e sapori della nostra migliore tradizione

Sala Baganza è un comune italiano di circa 6.000 abitanti.
Il paese dista 12 chilometri da Parma ed è sede di molte attività agricole e industriali che interessano cereali e foraggere, allevamento di bovini da latte, consorzi di Parmigiano Reggiano, Prosciutto di Parma, Malvasia di Candia aromatica. Considerevole sul territorio anche la presenza di stabilimenti metalmeccanici

Utilizzando il parcheggio disponibile all’ingresso del paese, è possibile lasciare l’automobile per godere di escursioni a piedi immergendosi nel verde ricco di faggi e querce caducifoglie. Il parco dei boschi di Carrega, istituito nel 1982 comprende un’estensione boschiva di grande interesse e si fregia di essere stato la prima riserva naturale dell’Emilia Romagna. L’area si apre sui terrazzamenti tra il fiume Taro e il torrente Baganza offrendo allo sguardo e alla fruizione escursionistica, uno scenario molto bello impreziosito dall’armoniosa alternanza di boschi, prati ricchi di ruscelli e laghetti. Il parco custodisce, inoltre, alcuni gioielli architettonici tra i quali il Casino dei Boschi, un incantevole edificio fatto costruire tra il 1775 e il 1789 dalla duchessa Maria Amalia di Borbone. Il bellissimo giardino che lo circonda conserva alberi monumentali tra cui un enorme tasso e una spettacolare sequoia. Spesso questo eden fa da cornice a spettacoli teatrali, concerti, allestimenti di pittura.

Rocca Sanvitale

Si trova al centro dell’abitato, in piazza Antonio Gramsci ed è oggi adibita a parco pubblico. Edificata alla metà del XV secolo per volontà di Stefano Sanvitale subì negli anni molte trasformazioni per mano dei diversi proprietari. Dell’edificio sono visitabili la sala dell’Eneide affrescata da Ercole Procaccini, la sala con l’affresco di Ercole e Anteo a firma di Orazio Samacchini, come pure la cappella palatina e l’oratorio dell’Assunta, dove sono conservati gli arredi originali, nonchè una stele commemorativa dedicata a Napoleone Bonaparte. Nelle cantine della Rocca è stata allestita la taverna dei Musei del cibo della provincia di Parma, un percorso espositivo e sensoriale dedicato ai vitigni locali, alla loro storia, alla cultura agricola del territorio. L’arte e il patrimonio di conoscenze del borgo, la natura meravigliosa che lo circonda, le degustazioni nelle cantine e negli stabilimenti di produzione agroalimentare che propongono anche ricette di antica tradizione, fanno di Sala Baganza un luogo di gradevolissima scoperta dove ogni esperienza si trasforma in un vero e proprio scintillio di sensazioni.