2022, anno internazionale della pesca e dell’acquacoltura

L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha dichiarato il 2022 Anno Internazionale della Pesca Artigianale e dell’Acquacoltura (International Year of Artisanal Fisheries and Aquaculture – IYAFA 2022), un’occasione per dare visibilità e sostegno ad un settore fondamentale nel percorso di avvicinamento agli obiettivi stabiliti nell’Agenda per lo Sviluppo Sostenibile (Agenda 2030). Ambiente sarà tra i media partner dell’iniziativa

Nelle motivazioni dell’intitolazione si evidenzia il contributo dato dai pescatori artigianali, dai piscicoltori e dai lavoratori del settore ittico al benessere umano, allo sviluppo di sistemi alimentari sani e alla lotta alla povertà, attraverso un uso responsabile e sostenibile delle risorse del mare e dell’acquacoltura. Una lettura del settore della piccola pesca che, nelle parole del Direttore Generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO), QU Donyu, interpreta alla perfezione i 4 obiettivi della FAO: produzione migliore, nutrizione migliore, ambiente migliore, vita migliore per tutti – nessuno escluso.” Un recente studio della FAO e di World Fish calcola che i piccoli pescatori contribuiscono alla maggior parte della produzione ittica mondiale considerando che circa l’80% della produzione dell’acquacoltura proviene dai paesi in via di sviluppo con un numero di produttori artigianali molto più elevato rispetto a coloro che sono impegnati nell’acquacoltura di media e vasta scala. “Pordenone Fiere con Aquafarm, Mostra Convegno internazionale su acquacoltura, algocoltura e industria della pesca, è orgogliosa di essere sostenitrice dell’Anno Internazionale della Pesca Artigianale e dell’Acquacoltura 2022 (IYAFA 2022 Supporters) – dichiara Renato Pujatti, presidente di Pordenone Fiere di concerto con Pier Antonio Salvador, presidente di API Associazione Piscicoltori Italiani – e ci impegniamo a comunicare l’importanza della pesca e dell’acquacoltura su piccola scala per lo sviluppo sostenibile dei sistemi alimentari e la tutela dell’ambiente”.
Proprio questo è uno dei temi chiave di AquaFarm, una delle manifestazioni più importanti del calendario di Pordenone Fiere e appuntamento fondamentale per gli operatori della filiera dell’acquacoltura; la quinta edizione si terrà il 25-26 maggio 2022 con una giornata dedicata interamente ad un programma di conferenze, il 27 maggio (Special Conference Day).
Si tratta di una manifestazione in forte crescita che ha raggiunto nell’ultima edizione numeri che la qualificano tra i principali saloni europei di settore: 122 espositori di cui 35% esteri, oltre 2.500 visitatori da 43 paesi del mondo e un calendario di incontri di altissimo valore scientifico che raggiungeranno nell’edizione 2022 il loro culmine con il seminario dedicato ad IYAFA 2022 in programma il 27 maggio 2022. Sono previsti interventi di membri di FAO, esperti internazionali del settore e la testimonianza di imprenditrici e imprenditori di micro e piccole imprese di acquacoltura in Italia e all’estero. Proprio nell’ottica di dare la più ampia comunicazione e valorizzazione ai temi della pesca e dell’acquacoltura su piccola scala Aquafarm 2022 presenta il primo evento Fuorisalone Aquafarm In Piazza: un intenso programma di workshop, show-cooking, degustazioni, corsi di cucina dedicati ai più piccoli, diretta streaming in collegamento dalla fiera. Per cinque giorni il mondo di AquaFarm coinvolgerà tutta la città di Pordenone per promuovere la conoscenza dei prodotti dell’acquacoltura e l’educazione alimentare in un’ottica di sostenibilità ambientale.